“Les Nuages Ensemble” Musica Klezmer al femminile

9-bobbio-pellice-foto-les-nuagesQuattro ragazze che suonano Klezmer. Tutte diplomate in Conservatorio e con una solida formazione classica si divertono a raccontare in musica, lo straordinario patrimonio culturale delle popolazioni ebraiche erranti attraverso le terre del Centro e dell’Est Europa. Ad oggi Les Nuages Ensemble sono applaudite nei più diversi contesti, trovando puntuali apprezzamenti per la loro musica, per la loro immagine e per la loro capacità comunicativa.

Annarita CrescenteViolino
Elisabetta BosioContrabbasso
Lucia MarinoClarinetto
Alessandra OsellaFisarmonica

 

Le origini

Le Nuages Ensemble sono nate nel 2007 dall’unione di quattro musiciste provenienti da percorsi professionali eterogenei. Gli studi svolti presso il Conservatorio Charles Munch, di Parigi dove hanno preso parte a un corso di specializzazione in musica klezmer, sono stati elemento fondante nella decisione di creare un gruppo di sole donne volto a incrementare la presenza femminile in un ambito musicale ancora frequentato quasi esclusivamente da uomini.

Le motivazioni

L’ obiettivo è stato quello di unire le competenze musicali derivanti da una formazione classica alla pratica di un genere basato su una tradizione prevalentemente popolare, con l’intenzione di approfondire lo studio della storia, dello spirito e della cultura ebraica. Un percorso che è stato attuato attraverso studi personali e la frequentazione di stage (tra cui quelli della Klezmerata Fiorentina). A fronte di queste competenze, il gruppo si occupa di reperire il materiale musicale e di curare gli arrangiamenti.

Il percorso

Nel corso dei primi anni di attività Les Nuages hanno progressivamente consolidato ed affinato il proprio repertorio sviluppando gradualmente una “cifra” sempre chiara e personale, andando ben oltre la mera esecuzione dei brani.
Preziosa in questo senso l’attività live, costantemente in crescendo: Les Nuages sono state inserite in cartelloni di world music,musica classica, rassegne teatrali e sono state coinvolte da comunità ebraiche in iniziative di particolare rilievo.
Un elenco ormai molto lungo ed articolato nel quale si segnalano:
“Pollenzo Mon Amour”(Pollenzo, agosto 2008), “Musica a corte” (Venaria Reale, maggio 2009)
“Etnia Immaginaria”(Spotorno, luglio 2009), “Parasio di Note” (Imperia, agosto 2009) “Festival Suq”(Genova, giugno 2010),Teatro del Casinò “Giorno della memoria (Sanremo, gennaio 2011) “Cest is d’best”(Zagabria, HR, giugno 2011),“Festival Hogazait”(Roana, luglio 2011), “Incontri di mare”(Comacchio, luglio 2011), “Notti mediterranee della Lanterna” (Genova, agosto 2011) Auditorium Biagi rassegna Gioventù Musicale d’Italia (Modena, marzo 2012),Teatro Gobetti e Offi cine Grandi Riparazioni “Festival Nazionale Luigi Pirandello” (Torino, luglio 2012),Hotel Royal “Festa dei 140 dalla fondazione”(Sanremo, luglio 2012), “Scrittori in città”: Serata “Fiato alle donne. Voci e suoni tra Oriente e Occidente” con Dacia Maraini e le cantanti iraniane Mahsa e Marjan Vahdat (Cuneo, novembre 2012),“Atelier musicale” direzione artistica di Maurizio Franco (Milano, marzo 2013), “Murten Classic”(Murten, CH, agosto 2013),
Mercredis musicaux, Castellane (Gorges du Verdon), luglio 2014), Hanbury che spettacolo!, Giardini Hanbury (Ventimiglia, agosto 2014),Jewish and the City, Festival Internazionale di Cultura Ebraica (Milano, settembre 2014),Salone del libro di Torino, diretta della trasmissione di Radio3 Alza il volume-Fahrenheit (Torino, maggio 2014),Molte fedi sotto le stesso cielo (Nembro ottobre 2015). La Musica dei Cieli (Milano, dicembre 2015).
Les Nuages hanno inoltre suonato al Conservatorio Verdi di Milano per la comunità ebraica milanese,
nella sala Biblioteca della Sinagoga di Torino per la Giornata della Cultura Ebraica.

Le pubblicazioni

Nel luglio 2010 è uscito il primo cd del gruppo, intitolato “Appartenenze”,
raccolta di dodici tracce a rappresentare la ricerca e la particolare cifra stilistica del quartetto.
Il lavoro ha avuto immediati e tangibili riconoscimenti ricevendo anche le parole di approvazione di Moni Ovadia.
A settembre 2015 ecco il secondo cd dal titolo “Mazel Tov!” pubblicato dall’etichetta Felmay e distribuito in tutto il mondo.
Al progetto – tredici tracce che segnano l’ ulteriore crescita del percorso – hanno collaborato anche l’attore Eugenio Allegri e la vocalist Oxana Mochenets: La registrazione è stata curata da Fabio Barovero presso lo studio Vero Sound.

Le collaborazioni

Il gruppo, forte di una immagine connotata ed animato dalla propensione verso ulteriori linguaggi, ha allargato i suoi orizzonti artistici aprendo le proprie prospettive all’ambito teatrale. In questa ottica la messa in scena di “Foto di gruppo con violino” insieme all’attrice Beatrice Zuin, e di “Zikaron” con Carla Peirolero, rappresentati in occasione della “Giornata della Memoria”.
Oltre i confi ni musicali del klezmer, ha assunto consistenza il progetto“Di suoni e di asfalto” con l’attore Eugenio Allegri che ha debuttato nella primavera 2011 ed ha circuitato in diversi teatri d’Italia. In questo spettacolo Les Nuages suonano brani medio-orientali, tanghi, e di canzone d’autore italiana alternati a testi di Le Clezio, Chatwin, Soldati, Baricco ed altri…Un estratto dello spettacolo è stato presentato nella rassegna “Caffè Venezuela” di Sanremo insieme allo scrittore e poeta Giuseppe Conte.
Nel novembre 2012 ha condiviso il progetto “Fiato alle donne. suoni tra Oriente e Occidente” realizzato nell’ambito manifestazione letteraria “Scrittori in città” al Teatro Cuneo, con la partecipazione di Dacia Maraini.
Ultima sfida del gruppo si chiama“Tango, ma non troppo”, un concerto dedicato alla riscoperta del tango di varie estrazioni (da Gardel a Piazzola fi no ai Gothan Project) interpretato con arrangiamenti originali.