Davide Castagno

Davide Castagno
Muove i primi passi in musica all’età di otto anni grazie alla passione tramandata dal padre, musicista per diletto. La sua culla è stata la banda musicale. Qui intraprende l’attività musicale suonando il rullante ma, in parallelo, inizia lo studio del saxofono.

Svolge attività musicale frequentando fino dal 1992 l’ambiente della musica da ballo con varie formazioni.

Affianca allo studio del sax (Prof. E. Tonetti e Paride Sforza), clarinetto (Prof. M. Mazzone) e flauto traverso (Prof. A. Gertosio), a quello della batteria.

Dal ’92 si dedica all’attività professionale con vari gruppi. Partecipa anche a vari concorsi. Ha preso parte a rappresentazioni teatrali di compagnie locali, suonando il sax nell’orchestra.

Dal 1994 è componente della banda musicale “Complesso bandistico Città di Saluzzo”, per il quale ha registrato due cd presso la Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo e per la quale ha tenuto corsi di avviamento alla musica per i giovanissimi componenti.

Dal 1998 appare più volte in trasmissioni di musica popolare per emittenti locali e a diffusione nazionale.

Nel 1999 registra un cd con il gruppo Luca Frencia Euphoria Band per la Unifunk – Sugar (Caterina Caselli), disco per cui cura anche gli arrangiamenti.

Nel 2000 si trasferisce a Modena dove collabora per due anni con un gruppo di musica da ballo svolgendo attività lavorativa nazionale e all’estero. Nel corso di questa collaborazione partecipa ad uno spettacolo “Emilia-Romagna mia” organizzato con la Rai Emilia-Romagna e trasmesso da Piazza Maggiore di Bologna su circuito satellitare.

Al rientro a Saluzzo dall’esperienza emiliana nel 2002 si dedica nuovamente a lavori in studio di registrazione e attività concertistica in Piemonte.

Riprende l’insegnamento presso varie scuole musicali.

Con i “Doctor Sax” partecipa alla registrazione della colonna sonora del film “Corazones de mujeur” di Davide Sordella, suonando nel brano Snake blues e partecipa alla realizzazione della colonna sonora per una fiction che uscirà negli States, curata dallo studio di Enrico Sabena e dal titolo “My-lay” sempre per l’etichetta Warner Bros.

L’ 11 Aprile 2008 partecipa alla presentazione del libro sulla vita di Fred Buscaglione “Cronache swing dagli anni 50” dello scrittore Gioacchino Lanotte, tenutasi a Saluzzo presso il circolo Ratatoj e nell’ambito del “Mantova Musica Festival” nel Maggio 2008, suonando e arrangiando brani di Buscaglione.

Collabora alla realizzazione di Dischi per le edizioni Scomegna di La Loggia (To) presso gli studi A & A Recordings di Andrea Ravizza.

Nel novembre degli anni 2008-2009-2010-2011-2012-2013-2014 suona su navi da crociera Costa ed Msc nel Mediterraneo.

Nell’autunno del 2009-10 per “Vivere la Musica”, con ospiti Ivana Spagna, Ivan Cattaneo e Ambra Marie, Mango, suona e cura gli arrangiamenti dell’orchestra che accompagna i solisti.

Luglio 2011, concerto “Tintarella di Luna”, tributo a Mina, con Bruno Giordana, tastierista e saxofonista (Renato Zero, Fiorella Mannoia, Luisa Corna) e con Bruno Mattio, primo clarinetto dell’orchestra del Metro di Parigi.

Maggio 2012, con la Labirinto Orchestra del M° Piero Vallero. Evento ripreso e trasmesso da Sky e dalle reti ammesse all’evento.

Giugno 2013 inizia a collaborare con la cantante Monia Russo (Sanremo 2006-2008-2009).

Marzo 2015 si laurea con 110/110 e lode in Popular Music presso il Conservatorio di “F. Ghedini” di Cuneo.