Joe Burnam

Nato in Texas, ha iniziato a studiare trombone a Houston e a Dallas con Joe Dixon e più tardi all’Indiana University con Keith Brown e Lewis Van Haney. Nell’estate del 1980 ha vinto un Fellowship per perfezionarsi al Berkshire Music Center a Tanglewood.

Dal 1983 occupa il posto di primo trombone nell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, dove è stato numerose volte segnalato dalla critica (sulla Repubblica: “magnifico il trombone” per la 3° di Mahler con Sinopoli, sulla Stampa: “trombonista fenomenale” per i 5 Frammenti su quadri di Hieronymus Bosch di Schnittke).

Si è esibito come solista in diverse occasioni, come nell’esecuzione del concerto per Trombone Contralto di Leopold Mozart e, nell’ambito della musica contemporanea, in “Tif-Ereth” di Emanuelle Nunes. Nel 1989 è stato invitato come solista al 13° Festival di musica contemporanea della fondazione Gulbenkian di Lisbona. Nell’edizione del Festival Rossini del 1991 a Pesaro, ha suonato come trombone solista nell’opera di Mozart “Die Schuldigkeit des Ersten Gebotes”, riscuotendo l’approvazione della critica.

Joe Burnam è stato inoltre invitato a suonare con diverse formazioni, sia in Europa sia negli Stati Uniti, come la “Chicago Symphony”, la “Indianapolis Symphony”, la “English Chamber Orchestra”, “I Solisti Veneti” e l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino.

Insegnante apprezzato e di grande esperienza, Joe Burnam ha tenuto corsi di perfezionamento e masterclass in Europa e in Nord America. È anche il co-fondatore dell’International Trombone Camp che si tiene annualmente in Italia e in Germania.

Attualmente dirige i gruppi da camera degli ottoni per la Stadtlische Hochuschule für Musik di Trossingen, Germania.

Joe Burnam è attivo nella creazione ed esecuzione di nuove opere da camera per il trombone e negli arrangiamenti per gruppi di ottoni. È un membro fondatore del prestigioso quintetto “Brass Express”. Il suo primo CD “Trombone and Strings” contiene musica composta espressamente per lui.