Simone Lombardo

Polistrumentista, (galobet, tamburino, flauti a becco, ghironda), inizia giovanissimo il suo percorso della musica occitana sotto la guida del maestro e leader dei Lou Dalfin Sergio Berardo.
Allo studio degli strumenti tradizionali affianca quello del flauto traverso lavorando sul repertorio di musica classica e partecipando a stage di musica jazz, esibendosi in concerti di musica tradizionale da ballo e parallelamente componendo musica e costituendo dei progetti di creazione popolare d’’autore. Dopo aver militato diversi anni in gruppo di musica tradizionale chiamato Rovert incide un disco nel 2001 intitolato “L’ ‘arvernjo” e in seguito nel 2005 suona e incide la colonna sonora del film occitano “Il vento fa il suo giro” interamente girato in Val Maira e vincitore di numerosi premi oltre che di nomination al David di Donatello.

Oltre alla musica d’ ‘autore continua a suonare quella tradizionale da ballo con un gruppo chiamato Lo truc con il quale incide nel 2009 il disco “L’ ‘aura” esibendosi anche in una rivisitazione della musica occitana in chiave elettronica con il progetto Gai Saber nel quale entra a far parte nel 2010 incidendo il disco “Angels ,pastres e miracles”. Al lavoro concertistico e di composizione affianca quello dell’insegnamento degli istrumenti tradizionali tenendo dei corsi e degli stage in Val Maira, Valle Stura e in scuole e istituti musicali. Attualmente al lavoro di composizione di musica d’’autore con il suo progetto chiamato Ramà (con il quale ha inciso un album nel 2007 intitolato “L ‘”’encharma”” ed è in uscita il nuovo disco “Mascarias”), affianca quello di musica da ballo con Lo truc, di sperimentazione con Gai saber, d’ insegnamento con i corsi, ha aggiunto la collaborazione con il gruppo degli Yo Yo Mundi che da anni si occupa di musica folk rock e di canzone d ‘’autore e che vanta un grande prestigio, infatti in esso militano Fabrizio Barale,chitarrista di Ivano Fossati e Paolo Archetti Maestri, autore di Anna Oxa.