Schubert e Saint-Saëns

Corale S.Abbondio di Buronzo  (Vercelli ) –  Coro di Calice (Domodossola) Orchestra del Sacro Monte Calvario di Domodossola

Messa n. 2 in Sol Maggiore, D.167, Franz Schubert

Oratorio di Natale op. 12, Camille Saint-Saëns

Franz Schubert compose la messa in sol maggiore in soli 6 giorni, dal 2 al 7 marzo 1815, all’età di 18 anni. Essa è inserita a pieno titolo fra i capolavori del grande compositore viennese.
I vari brani che compongono la messa si caratterizzano per intensità e bellezza spirituale. Citando il grande compositore Claudio Monteverdi, si potrebbe dire che qui “la musica è serva dell’orazione”, essa cioè si pone al servizio del testo sacro, affinché l’ascoltatore, attraverso questa veste musicale straordinaria, lo possa comprendere e vivere nel modo più profondo possibile.

L’ Oratorio di Noël , op. 12, di Camille Saint-Saëns , anche conosciuto come il suo Oratorio di Natale , è un’opera cantata per solisti, coro, organo, archi e arpa. Saint-Saëns scrisse l’oratorio in meno di due settimane, completandolo dieci giorni prima della sua prima a Natale 1858.  Lo studio di Saint-Saëns sulla musica corale di Bach, Handel, Mozart, Berlioz e altri ha avuto una grande influenza sull’opera.

Solisti del Teatro Regio di Torino
Eugenia Braynovasoprano
Daniela Valdenassimezzo soprano
Roberta Garellicontralto
Matteo Pavlicatenore
Giuseppe Capoferribaritono
Roberto Santocchiorgano solista
Maria Elena Bovioarpa solista
Direttore Lorenzo Battagion

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *