Suoni d’Autunno 2016

L’Associazione Musicainsieme è molto felice di poter ripresentare quest’anno la rassegna “Suoni d’Autunno”, dopo un’ interruzione dovuta non all’ assenza di idee o di volontà propositiva, bensì, purtroppo, alla mancanza di sostegno economico.

Ciò conduce ad alcune doverose riflessioni sulla situazione socio-culturale delle nostre valli, all’interno del contesto prima italiano, ma allargando gli orizzonti, anche europeo.

La nostra percezione è che, la maggior parte delle persone si stia adeguando sempre più velocemente ad un modello di vita frenetico, consumistico e poco incline alla riflessione e all’ascolto. Un ascolto che viene meno anche nei rapporti interpersonali e che ci impedisce di valutare in maniera consapevole e sensibilmente critica le nostre scelte. Naturalmente non vogliamo generalizzare: non siamo tutti uguali!

Il nostro scopo è di offrire una rassegna interessante, che possa raggiungere il pubblico vario, garantendo molte possibilità di scelta: “De gustibus non disputandumn est !” .

Crediamo nella capacità critica del nostro pubblico, nonostante i bombardamenti pseudo-culturali a cui veniamo sottoposti ogni giorno, che in generale tendono a favorire un assorbimento passivo o un‘ accettazione inconsapevole di ogni stimolo ricevuto.

Proprio per questi motivi abbiamo cercato di rispettare un criterio di alta professionalità nella scelta dei musicisti: ci auguriamo che in questo modo l’ascolto diventi un’azione attenta e stimolante e non un insignificante sottofondo.

Le emozioni provate durante il concerto sono anche una splendida occasione per fermarsi a riflettere e avere un’ opportunità di scambio fra persone capaci di ascolto.

Spazieremo dalla musica classica al jazz e allo swing, passando attraverso il repertorio italiano, francese, tedesco e americano; viaggeremo fra diverse epoche dalla storia della musica.
Per la realizzazione di questi 13 concerti, tutti ad Ingresso Libero ringraziamo l’Unione Montana del Pinerolese e i Comuni che ne fanno parte per il loro sostegno logistico, organizzativo ed economico.

Vi auguriamo BUON ASCOLTO !

Giuseppe Maggi
Il Responsabile Artistico ed Organizzativo