Suoni d’Autunno

La musica fa talmente parte della nostra vita quotidiana che la sua presenza oramai è data per scontata,  facendo  da cornice agli eventi più importanti,  come ai  gesti più semplici.  Basti pensare alla marcia nuziale di un matrimonio, alla canzoncina di buon compleanno, alla messa o al culto della domenica mattina, alla ninna nanna.La si ascolta per radio mentre si va al lavoro, con gli auricolari correndo  o in palestra, quando si attende di parlare con un operatore telefonico, dal parrucchiere. Se poi ricollegassimo alcune canzoni a momenti della vita di ognuno di noi, gli esempi sarebbero infiniti: piangere sulle note di “Goodbye my lover” di J. Blunt o “Il Cielo in una stanza di G. Paoli dopo una relazione finita;dedicare   una canzone romantica al proprio partner; ricordare le vacanze estive, ripensando alle hit più in voga quell’anno; ballare YMCA o la macarena in riva al mare.

A volte l’ascolto di un brano  ci permette di rievocare momenti nostalgici, in altre situazioni  la musica ci rilassa o rappresenta una sorta di evasione  seppur momentanea  dalla realtà.

Si  possono così creare   molteplici relazioni nei confronti della musica,  di dipendenza, di compensazione, di difesa, di comunicazione o collaborazione , in quanto  l’ascolto musicale contribuisce a mantenere ,  rinforzare  o trasformare emozioni e stati d’animo.

 Stiamo attraversando un momento difficile , dove per certi versi è arduo immaginare un rientro alla normalità, io stesso programmando  la rassegna nel mese di   luglio 2020 ero  pieno dubbi (si potrà  realizzare,con quali protocolli?, mascherine, distanze…).

Il covid ha dimostrato ancora una volta la nostra estrema fragilità e innescato una serie di dubbi sul nostro futuro…che fare quindi? Provare per quanto possibile a godere  la  preziosa risorsa della  vita. Ci possono aiutare  le suggestioni ispirate  dalla musica   che spero alimenti le nostre emozioni nel corso della tradizionale Rassegna di Suoni d’autunno.

Direttore artistico e organizzativo
Giuseppe Maggi
Associazione Musicainsieme


Un ampio successo di pubblico ha caratterizzato le 15 edizioni di Suoni d’Autunno, rassegna musicale di altissimo livello che coinvolge (unica nel suo genere) tutti i Comuni dell’Unione Montana del Pinerolese.

L’Unione Montana del Pinerolese ha proseguito il lavoro svolto dalla Comunità Montana della Val Pellice nel sostenere questa importante rassegna che offre un’occasione di promozione della cultura e dell’arte musicale sul nostro territorio. Il mio ringraziamento va a tutti coloro che hanno reso possibile la rassegna e a tutto il gentile pubblico che vorrà seguirla con partecipata emozione. Ringrazio in modo particolare tutti i Sindaci che attraverso il loro sostegno economico, logistico e la condivisione d’intenti, hanno consentito anche quest’anno la realizzazione di Suoni d’ Autunno.

A causa dell’emergenza Covid-19 i posti saranno limitati, tuttavia per ovviare a questa difficoltà quasi tutti concerti saranno replicati, la prenotazione è obbligatoria insieme al rispetto delle normative vigenti anti Covid.

Tel. 0121.329705 | 335.7827403

Il Presidente dell’Unione Montana del Pinerolese
Duilio Canale

Il programma di suoni d'autunno